<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=703708&amp;fmt=gif">

HYDAC e-mobility: soluzioni per il controllo efficiente delle macchine per il sollevamento

28/08/2019 da HYDAC, pubblicato in Smart Lift

HYDAC e-mobility: soluzioni per il controllo efficiente delle macchine per il sollevamento

Posted by HYDAC on 28/08/2019

Nella tendenza generalizzata verso l’e-mobility, il costruttore è posto davanti a nuove sfide progettuali che devono tenere in considerazione - oltre che le opportunità - anche i limiti che i sistemi elettrici comportano, tra tutti la necessità di efficientare i sistemi.

 

Contattaci_HYDAC

 

Uno dei parametri su cui intervenire per migliorare il rendimento di una macchina è la dissipazione di calore. Sino ad oggi, organi di trasmissione e componenti idraulici sono stati generalmente considerati come i principali responsabili della produzione di calore. L’avvento dell’e-mobility e il sempre più evoluto sviluppo dell’elettrificazione porrà il costruttore davanti all’evidenza che anche la parte elettrica richiede la giusta regolazione termica.

Per aumentare sempre di più l’efficienza delle macchine da sollevamento HYDAC propone diversi prodotti. Che si tratti di gru o telehandlers, HYDAC offre soluzioni innovative per le macchine da sollevamento. Ma come si configurano queste soluzioni nel mondo dell’e-mobility?

 

👉 Se non vuoi perdere nessun aggiornamento sul tema, iscriviti alla nostra newsletter mensile, clicca qui!

 

1. SPACE SAVING: sistemi di raffreddamento integrati ed efficienti

LX6-HX1_frei

Se l’impiego del corretto sistema di raffreddamento permette di controllare il valore della temperatura, come noto, l’adozione di un fan drive consente di ridurre le perdite di calore dissipato e la rumorosità dell’intero sistema di raffreddamento. Nella trasmissione delle macchine elettriche questa evidenza assume maggior rilievo, specialmente in una macchina da sollevamento dove l’ingombro di qualsiasi componente è di notevole importanza.

Kombi_freigestellt

Per rispondere alle esigenze di queste macchine, HYDAC ha progettato il sistema di raffreddamento FLKS SC-. Si tratta di un sistema compatto che integra il serbatoio in plastica, la pompa di ricircolo, la ventola e il refrigerante. Le elevate performance lo rendono idoneo anche ad impieghi su impianti importanti che superano i 150 kW di potenza.

Questa soluzione, infatti, permette di:

  • ottimizzare lo spazio grazie alla pompa immersa e alla riduzione delle connessioni;
  • limitare il peso dei componenti grazie al serbatoio interamente realizzato in plastica;
  • un solo codice da ordinare che arriva pronto per il montaggio;
  • disperdere meglio il calore all’esterno;
  • ottimizzare la portata grazie alla ventola, diminuendo il consumo di energia richiesta per dissipare il calore.
Ma quali altre ottimizzazioni sono possibili in tal senso?

 

2. WEIGHT SAVING: Tank Optimization

Anche la quantità di olio da raffreddare è una variabile molto importante nell’efficienza del sistema. Avere delle soluzioni che permettono di diminuire la quantità di olio del serbatoio aiuta ad abbassare la potenza termica e, nello stesso tempo, i costi della macchina.

Hydac ha studiato la Tank Optimization (per approfondire l’argomento si veda l’articolo “Tank Optimization e serbatoi compatti: vantaggi e ottimizzazione”), che risponde ampiamente alle necessità delle macchine poiché permettere di avere:

  • minori volumi di olio in gioco;
  • componentistica più leggera;
  • minori ingombri, che richiedono in sostanza minore necessità di dissipare calore.

Grazie a una squadra di tecnici specializzati in Germania, HYDAC può valutare il disegno del serbatoio di una macchina e, in base ai dati di funzionamento, calcolare se la quantità di olio può essere abbassata con l’impiego dei nostri filtri speciali della serie RFB/T e RKB/T. L’utilizzo combinato di questi filtri, insieme ad un disegno rivisto del serbatoio per ottimizzarne il flusso di olio, permettono un notevole risparmio del fluido: caratteristica importantissima per una macchina da sollevamento che tra le altre cose deve pesare meno possibile.

 

I filtri per la Tank Optimization lavorano con la filtrazione in to out, sono molto versatili in quanto l’olio può entrare sia dal basso che dal fianco, e coprono una vasta gamma di portate grazie alle 4 taglie disponibili. Inoltre, il serbatoio può essere ulteriormente ottimizzato con il design in plastica invece della classica versione in acciaio. HYDAC si offre come partner nella co-progettazione orientata allo studio del serbatoio, volta a fornire una soluzione completa di serbatoio in plastica, assemblato con i filtri e tutti gli accessori necessari, e relativi sistemi di fissaggio.

 

Quindi, anche questo sistema che HYDAC chiama Tank Optimization, si sposa con il concetto di e-mobility, in quanto minori quantità di olio in gioco implicano un sensibile calo di potenza termica da dissipare e, più in generale, macchine più leggere e di conseguenza più efficienti. In estrema sintesi, la Tank Optimization si traduce in una sensibile diminuzione di peso che comporta una minore richiesta di potenza elettrica per la movimentazione delle macchine.

 

3. POWER SAVING: sistemi load sensing

Per quanto si possa pensare che l’azionamento idraulico della macchina sia un processo “energivoro”, anche questo può passare al vaglio dell’efficientamento del sistema.

Pompe load sensing e distributori proporzionali sono delle tecnologie, già ampiamente diffuse, che permettono al costruttore di migliorare le performance energetiche delle macchine. Di conseguenza, ciò si traduce in minore energia da regolare termicamente e minore energia dissipata. Anche per queste ragioni l’offerta di HYDAC nella gamma di pompe e distributori per il settore delle macchine per il sollevamento è in continua evoluzione.

Dal prossimo anno sarà disponibile sul mercato anche una nuova taglia di distributori load sensing e l’LX6 sarà affiancato dall’LX3.

Il distributore LX3 è un modello di taglia inferiore che coprirà le portate fino a 90 litri agli utilizzi e 150 litri in ingresso, a 350 bar. Come il precedente, sarà totalmente modulabile, ma mantenendo l’attuale precisione e accuratezza dei movimenti. La combinazione di precisione e ingombri limitati lo rende particolarmente adatto all’applicazione sulle macchine da sollevamento.

Oltre al prodotto in sé, HYDAC ha introdotto anche alcune soluzioni innovative. Il distributore si potrà montare in serie ad un LX6, nel caso siano richiesti alcuni utilizzi a portata molto alta, ma potrà anche essere dotato della testata d’ingresso centrale. In aggiunta offrirà l’innovativo comando ICU. L’ICU - Intelligent Control Unit - è un comando con elettronica integrata con motore passo-passo. Il movimento raggiunge una precisione davvero notevole, la reazione del cursore è praticamente immediata, e non è richiesta nessuna pressione di pilotaggio né un sistema di guarnizioni per il cursore.

Tutto ciò si traduce in ulteriori garanzie di performance per il costruttore e, quindi, di componentistica evoluta per il futuro dell’e-mobility.

 

In conclusione, anche l’idraulica può contribuire a rendere le macchine da sollevamento più efficienti e, in un’ottica di e-mobility, supportare il costruttore con soluzioni di sistemi e componenti all’avanguardia.

Vuoi scoprire di più sulle soluzioni HYDAC, anche sul tema della sicurezza e delle funzioni autonome?

Clicca sull’immagine qui sotto e richiedi senza impegno un parere ai nostri esperti!

 

Contattaci_HYDAC