<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=703708&amp;fmt=gif">

Tank Optimization e serbatoi compatti: vantaggi e ottimizzazione

11/05/2018 da HYDAC, pubblicato in TIER 5

Tank Optimization e serbatoi compatti: vantaggi e ottimizzazione

Posted by HYDAC on 11/05/2018

L’adeguamento delle macchine agli standard sulle emissioni (TIER 5) e sulla sicurezza richiede ripetuti cambiamenti nella progettazione delle stesse (proprio su questo tema si veda l'articolo: "TIER 5, emissioni macchine agricole: 3 sfide per i costruttori"). L’adozione di serbatoi oleodinamici compatti è tra le soluzioni maggiormente adottate poiché risponde alla necessità di ridurre gli ingombri e anche il volume di olio a bordoLa reticenza nell’adozione di serbatoi compatti è alimentato dalla percezione di una mancata efficienza nell'estrazione del gas dal fluido. 

La presenza di aria all’interno del sistema determina cali di rendimento, ma a cosa è connessa? 

  • rumore;
  • innalzamento generale delle temperature del fluido;
  • danni ai componenti causati dalla cavitazione; 
  • effetto micro diesel;
  • invecchiamento precoce dell’olio e cambi di viscosità
  • presenza di schiume nel serbatoio; 

Ottimizzare gli ingombri attraverso l’impiego di serbatoi compatti è possibile a fronte di opportuni accorgimenti progettuali atti a ridurre la presenza di aria. Per questo motivo l’adozione di serbatoi compatti deve includere l’integrazione del giusto filtro degasante dimensionato sulle effettive condizioni di lavoro della macchina e, oltre a consentire la riduzione degli ingombri, ne abbatte le inefficienze.

 

New call-to-action

 

L’eliminazione dell’aria attraverso l’ottimizzazione del serbatoio

La Tank Optimization consiste nella messa in atto di una o più attività (simulazione, test in laboratorio, test sul campo e progettazione) al fine di realizzare un sistema integrato filtro-serbatoio con elevate capacità di disareazione: si tratta di un’unica e compatta soluzione tailor-made. Questo sistema è stato messo a punto dai tecnici di HYDAC per ovviare le problematiche legate alla presenza dell’aria nel sistema. 

L’ottimizzazione dei sistemi filtro-serbatoio si traduce in un vantaggio economico diretto legato a:

  • minori quantità di olio nel sistema;
  • design compatto e leggero del serbatoio;
  • abbattimento della contaminazione;

Nella realizzazione o nell’adeguamento di un serbatoio, le soluzioni di HYDAC consentono di:

  • analizzare il flusso del fluido all’interno del gruppo filtro-serbatoio;
  • simulare le fluttuazioni e le turbolenze in condizioni di lavoro reali;
  • investigare la capacità del filtro di eliminare il gas dall'olio;
  • ottenere un sistema filtro-serbatoio compatto e performante.

Non è fondamentale eseguire tutte le fasi, poiché ogni singola macchina richiede interventi specifici o si può limitare all’adozione di un singolo componente (il filtro deareante speciale). 

Il vantaggio di lavorare in un ambiente software è quello di poter riprodurre condizioni di lavoro gravose in modo da evidenziare problematiche e criticità reali. In tal modo la simulazione permette di acquisire una conoscenza puntuale del comportamento del liquido nel serbatoio e dell’efficienza di deareazione del filtro durante il funzionamento della macchina. 

Una volta analizzato il sistema in uso, è giunto il momento di passare all’ottimizzazione del serbatoioQuesta fase della Tank Optimization riguarda il design stesso del serbatoio che verrà ridimensionato con l’obiettivo di limitare le fluttuazioni del fluido al suo interno e migliorare la capacità di degasazione. 

A fronte dei risultati conseguiti sarà possibile procedere al corretto dimensionamento del sistema filtro-serbatoio in base alle effettive necessità del sistema macchina: dimensioni minime e massima capacità degasante.

L’ottimizzazione del serbatoio, oltre che nelle dimensioni, avviene anche attraverso la disposizione strategica dei filtri, di tutte le connessioni e dei componenti idraulici per ridurre le fluttuazioni del liquido e quindi l’aria nel sistema. 

Per un riscontro empirico dei dati ottenuti dalle simulazioni e per validare le performance del sistema filtro-serbatoio ottimizzato, si potranno eseguire test in laboratorio oppure a bordo macchina. In entrambe le prove, grazie all’installazione dell’opportuna sensoristica, sarà possibile testare la bontà del sistema. 

 

Quindi, quali sono i vantaggi della Tank Optimization?

Un serbatoio ottimizzato è caratterizzato da un design leggero e contiene una quantità di olio inferiore rispetto ai serbatoi standard, con conseguente risparmio di peso e di spazio e di costi. Questa tecnologia è idonea a quasi tutte le applicazioni nel settore mobile, dove la problematica della riduzione degli spazi è particolarmente sentita, ma trova facile ragion d’essere anche nel settore industriale, soprattutto quando si tratta di impianti in serie. 

Per scoprire queste ed altre soluzioni legate all’ottimizzazione degli spazi, leggi la "Normativa sulle emissioni: tutti gli aggiornamenti sul TIER 5!" e clicca il bottone qui sotto per ottenere il "Il Prontuario delle soluzioni per il TIER 5" !

 

New call-to-action