<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=703708&amp;fmt=gif">

Bando INAIL 2020 - ISI: opportunità per chi produce macchine agricole

23/03/2021 da HYDAC, pubblicato in Comfort e sicurezza di guida

Bando INAIL 2020 - ISI: opportunità per chi produce macchine agricole

Posted by HYDAC on 23/03/2021

L’effetto Covid-19 si è fatto sentire su tutto il mercato industriale europeo. Negli scorsi mesi il rallentamento della produzione industriale e le restrizioni alle attività hanno portato ad un brusco calo degli investimenti anche nel settore meccano-agricolo. In Italia un contributo alla ripresa del settore può arrivare dal recente Bando ISI 2020, pubblicato dall'Inail per il 2021. Nel Bando sono contenute le misure urgenti in materia di salute, a sostegno del lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. 

L'indagine condotta da Cema rileva segnali incoraggianti, il mercato delle macchine agricole a partire da settembre 2020 segna una lenta ripresa. Della stessa opinione è FederUnacoma: i dati raccolti per l’ultimo trimestre 2020 confermano l’andamento migliorativo, con un ulteriore recupero dei volumi di vendita. Negli ultimi mesi la tendenza nelle vendite è stata caratterizza da una forte attenzione verso macchine più grosse o con equipaggiamenti 4.0, di cui abbiamo approfondito le principali tecnologie, in materia di Agricoltura, all'articolo "Agricoltura di precisione: dalla normativa alle tecnologie applicate"

 

HYDAC_Infografica

 

Bando INAIL 2020-2021: cosa prevede e come funziona

Il Bando ISI 2020 mette a disposizione delle aziende un contributo a fondo perduto del 65% fino a 130.000 euro per investimenti aziendali quali presse, centri di lavoro, robot, muletti, che contribuiscano a migliorare la salute e sicurezza dei lavoratori.

Per un ulteriore approfondimento si veda anche il documento di riepilogo “Isi 2020 – risorse economiche” con i dettagli delle risorse stanziate per ogni regione.

I beneficiari del bando INAIL

Il bando ISI 2020 è rivolto alle imprese che investono nel miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.  I beneficiari del bando sono tutte le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e gli Enti del terzo settore.

Ad esclusione delle micro e piccole imprese agricole operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli; queste ultime destinatarie dell’iniziativa Bando ISI agricoltura 2019-2020, pubblicata il 6 luglio 2020.

All'interno del bando si trovano anche linee guide specifiche per i finanziamenti a supporto delle attività operanti nel settore della pesca e della fabbricazione di mobili.

Le tempistiche del bando INAIL 2020

Dal 1° giugno e fino al 15 luglio 2021, le imprese potranno accedere alla procedura informatica per inserire la domanda di partecipazione. Dal 20 luglio 2021 le imprese che avranno raggiunto, o superato, la soglia minima di ammissibilità e salvato definitivamente la propria domanda, potranno effettuare il download del codice identificativo necessario per procedere con l’inoltro online.

Bando ISI  2020

I progetti ammessi

Il Bando ISI 2020 ammette tutti quei progetti che hanno come oggetto di investimento uno i quattro assi previsti dal bando.

  • Adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  •  Riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (pesca, fabbricazione di mobili)  

Alle imprese è riservato l'accesso ad un unico finanziamento: possono presentare un solo progetto riguardante una sola unità produttiva per una sola tipologia di progetto.

Uno dei requisti per l'accesso ai finanziamenti è che i beni acquistati devono configurarsi come soluzioni innovative per:

  1. abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti;
  2. migliorare il rendimento e la sostenibilità globali;
  3. conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Le opportunità per i produttori di macchinari agricoli 

Il bando ISI 2020 è un’opportunità interessante per i produttori di macchinari agricoli, che possono innovare la produzione e migliorare le condizioni di salute e sicurezza dei propri lavoratori, seguendo i criteri imposti dalla normativa, i quali collimano con quelli del bando. 

Parliamo infatti di tre tipologie di intervento interessanti: 

  • riduzione del rischio rumore mediante la sostituzione di trattori agricoli o forestali e di macchine - che si traduce nella produzione di macchine agricole ottimizzate nella riduzione del rumore; 
  • riduzione del rischio derivante da vibrazioni meccaniche - ossia la vendita di macchine che minimizzino le vibrazioni;
  • riduzione del rischio infortunistico mediante la sostituzione di trattori agricoli o forestali e di macchine - vale a dire la produzione di macchine agricole costruite secondo i recenti standard sulla sicurezza dell’operatore. 

Il tema della sicurezza dell’operatore e del comfort alla guida dei macchinari è, fra l’altro, oggetto delle più recenti normative di cui abbiamo parlato all'articolo "PAC & Mother regulation: le normative europee per il settore agricolo": i princìpi del bando e la regolamentazione nazionale seguono, quindi, gli obiettivi posti al costruttore. 

Il bando INAIL, dunque, facilita l’accesso ai macchinari agricoli di nuova generazione da parte delle micro e piccole imprese ponendo l’attenzione alla riduzione delle vibrazioni e del rumore, salvaguardando la salute e la sicurezza dell’operatore. I vantaggi derivanti dall'adozione di soluzioni 4.0 in agricoltura sono molteplici e ne abbiamo già parlato in Connected Vehicles: dal controllo al cloud.

 

Se vuoi saperne di più, clicca l'immagine qui sotto e compila il form per ricevere gratuitamente i Case Studies, oppure leggi la Guida Completa sul comfort e sicurezza di guida!

Storie di successo_HYDAC